La cannella - e tutto quello che ne dobbiamo da sapere

La cannella - e tutto quello che ne dobbiamo da sapere
Oggi la cannella è presente nella dispensa di ogni casalinga, come potrebbe non esserlo, questa spezia non può mancare in nessuno strudel o torta di mele.Ulteriori informazioni
Ingredienti per questa ricettaOlio essenziale di cannellaProdotti cosmeticiCioccolata caldaProdotti alla cannella
Puoi acquistare i singoli ingredienti proprio sotto la procedura
Descrizione

Cosa vi viene in mente quando pensate alla stagione invernale? In casa c'è un profumo di viola, la sera ci si accoccola nelle coperte sorseggiando vin brulé e tutto intorno c'è un odore di calore. La cannella, la spezia in grado di evocare questa atmosfera unica, non deve mancare da nessuna parte e in nessun luogo. La cosa più bella della cannella è che regala a noi e al nostro corpo molto di più di un'esperienza alimentare deliziosa e di una sensazione di conforto.

La spezia di tutte le età

La cannella vanta una lunga storia di utilizzo in cucina e in medicina. Fin dall'antichità, è stata utilizzata da tutte le culture antiche, ebrei, romani ed egizi, per gli ultimi riti e per la sua capacità di mantenere i cibi più freschi più a lungo. Nel Medioevo, le persone consideravano la cannella un lusso tale da pagarla persino in oro.

Cosa può fare la cannella

Non c'è da stupirsi che l'uomo utilizzi la cannella da millenni, dato che l'elenco dei suoi comprovati benefici medicinali è lungo.

Regola la glicemia e abbassa la pressione sanguigna

Forse nessun'altra malattia e il suo possibile trattamento con la cannella sono stati trattati più del diabete o della glicemia alta. Secondo alcuni studi la cannella (qui e qui) è in grado di ridurre i livelli di zucchero nel sangue fino a un sorprendente 29%. Inoltre, aiuta a contrastare l'ipertensione e abbassa il colesterolo e i triacilgliceroli nel sangue, per cui si può dire che mangiare regolarmente questa spezia miracolosa vi aiuterà a ridurre il rischio di malattie cardiache. Se avete questi problemi, concedetevi 2 cucchiaini di cannella al giorno.

Anti-microbico

L"olio essenziale di corteccia di cannella combatte in modo eccezionale i batteri e altri animali domestici e insetti indesiderati. L'olio di cannella può persino combattere l'E- coli. Inoltre, è fortemente disinfettante e protettivo.

Aggiungetela quindi al vostro dentifricio fatto in casa, per combattere i batteri responsabili della carie. Se non avete voglia di fare il dentifricio, provate questo dentifricio di Nutrismile, che contiene oli essenziali di cannella, arancia e menta e non contiene dolcificanti artificiali, aromi o fluoro.

In Nuova Zelanda sono stati recentemente condotti studi che hanno dimostrato che l'olio essenziale di cannella è il più efficace combattente contro un batterio chiamato Streptoccocus mutans. È questo batterio che vive nella nostra cavità orale, si attacca ai denti e secerne acido corrosivo, creando la carie. Ma non è tutto: l'olio essenziale di cannella può anche combattere i batteri che causano le malattie gengivali.

Non siete ancora convinti che includere la cannella nella vostra dieta sia una buona idea?

E' antinfiammatorio e antivirale

È stato dimostrato che la cannella è in grado di sopprimere un enzima che causa varie infiammazioni nell'organismo. È anche un antivirale, quindi se siete affetti da insetti e raffreddori, aggiungetene un pizzico (o due o tre) al vostro porridge mattutino, al frullato o al tè e l'infiammazione sarà evitata.

È un antiossidante naturale

Gli antiossidanti sono citati ovunque, quindi probabilmente non c'è bisogno di spiegare che gli antiossidanti sono sostanze che proteggono il nostro corpo dallo stress ossidativo causato dai radicali liberi cattivi. Tuttavia, quello che forse non sapevate fino ad ora è che in uno studio che ha messo a confronto l'efficacia antiossidante di quasi 30 spezie diverse, la cannella ha vinto come uno degli antiossidanti naturali più efficaci, battendosi con giganti come l'aglio e i chiodi di garofano (qui).

Sul cervello

E una perla alla fine. Nuovi studi hanno dimostrato che la cannella combatte la proteina tau. Quindi? Questa proteina svolge un ruolo importante nello sviluppo del morbo di Alzheimer. La proteina tau si accumula nel cervello e lo distrugge. La cannella ha un grande potenziale nel trattamento del morbo di Alzheimer e sicuramente in futuro sentiremo parlare ancora di questa capacità della cannella.

Come utilizzare e trarre beneficio dalla cannella

Ora arriva la parte divertente! Sappiamo già che la cannella fa bene alla salute, quindi come la usiamo?

Per influenza, raffreddore e tosse - in caso di raffreddore, assumetene mezzo cucchiaino in un tè con limone e miele ogni giorno. Oppure aggiungete semplicemente la cannella al vostro sciroppo per la tosse preferito (fatto in casa).

Cura dei denti e delle gengive - molto è stato detto su questo punto, ma la cannella è semplicemente imbattibile nella cura dei denti e delle gengive. Preparate un dentifricio fatto in casa (la ricetta) e aggiungete qualche goccia di olio essenziale di cannella.

Per favorire la digestione - vi siete concessi un pasto e avete difficoltà a digerire? Bevete un bicchiere d'acqua o una tazza di tè con mezzo cucchiaino di cannella: darà il via alla digestione e vi sentirete meglio prima.

Sapone - chi non vorrebbe essere circondato da un caldo profumo di cannella quando fa il bagno... Provate a fare il vostro sapone con noi, combinate voi stessi il profumo o date una possibilità ai profumi cosmetici già pronti, i nostri preferiti per la stagione invernale sono Spezie calde e Cardamomo, in cui non manca ovviamente la cannella. Se non avete voglia di fare il sapone in casa, che saranno anche un regalo delizioso e dolce.

Maschera per il viso - e sufficiente mescolare la cannella macinata con il miele e applicarla sul viso, lasciare agire per 5 minuti e risciacquare con acqua tiepida.

Per creare un'atmosfera magica - una candela al profumo di cannella e chiodi di garofano è assolutamente indispensabile (non solo) in inverno. E The Greatest Candle ha proposto un'idea assolutamente favolosa: che ne dite di realizzare a casa vostra una candela profumata in modo semplice e veloce a partire da olio vegetale da cucina (usato)? Potrete poi regalare la candela ai vostri cari, che ne saranno sicuramente entusiasti!

Per la perdita di peso - la cannella fa ripartire il metabolismo in modo affidabile; se state cercando di perdere peso, aggiungete la cannella ai vostri cibi, aiuterà a bruciare. La cannella è utile anche per ridurre la dolcificazione del tè o del caffè, poiché è naturalmente dolce e non è necessario usare tanto zucchero.

Cioccolata - cioccolato e cannella creano un'armonia perfetta, in inverno sarete riscaldati da una cioccolata calda che berrete tutta d'un fiato. Se preferite la cioccolata in forma solida, provate a prepararla voi stessi, aggiungendovi la cannella e molte altre cose.

E per le ricette - naturalmente, non dobbiamo dimenticare di menzionare tutti i modi fantastici e collaudati di usare la cannella, è insostituibile nello strudel, aggiunge un tocco alle frittelle e ai pancake, e lo zucchero alla cannella vi fa risparmiare tempo quando cucinate. La cannella è ottima anche nei piatti salati, provate ad aggiungerla alle salse di pomodoro e ai curry di verdure.

Cannella di Ceylon o cannella cinese?

Molte persone non si rendono conto che al mondo esistono moltissimi tipi diversi di una stessa spezia. Questo è anche il caso della cannella. I due tipi più importanti di cannella si trovano sotto il nome di cannella di Ceylon e cannella di cassia. Entrambi i tipi sono benefici per la salute, ma se si vuole usare la cannella come rimedio naturale, è bene distinguerli e conoscerne le differenze.

La sostanza che conferisce alla cannella il suo inconfondibile odore e sapore si chiama cinnamaldeide. È questo il composto che rende la corteccia di cannella un ottimo aiuto per combattere le malattie. Ma attenzione, la cinnamaldeide è benefica per la salute solo in quantità ragionevoli. Ma non c'è da preoccuparsi: se si usa la cannella in quantità normali, non può succedere nulla di male, anzi. Ma ricordate:

Cannella di Ceylon

La cannella di Ceylon è generalmente considerata la "vera" cannella. Viene coltivata nello Sri Lanka, ma anche in alcune zone dell'India, ed è ottenuta dal Cinnamomum verum, l'albero della cannella.

Se si dovesse confrontare il sapore della cannella di Ceylon con quello della cannella Cassia (cinese), il gusto della cannella di Ceylon sarebbe più delicato, proprio per il suo minore contenuto di cinnamaldeide. È questo che rende la cannella di Ceylon l'opzione più sana e sicura quando si tratta di usarla come rimedio naturale. Alcune persone preferiscono la cannella di Ceylon anche in cucina, soprattutto se la cannella "normale" è troppo aromatica e piccante per loro.

Cannella della specie Cassia

Questo tipo di cannella si trova praticamente in tutti i supermercati e negozi. Si ottiene dall'albero della cannella cinese, che cresce, probabilmente non a caso, in Cina. La cannella cinese è l'opzione più economica, proprio perché oltre il 90% del suo olio deriva dalla cinnamaldeide. È per questo che di solito la usiamo in cucina, perché è molto piccante e ne basta un po'. Tuttavia, gli scienziati concordano sul fatto che, a causa dell'elevato contenuto di cinnamaldeide, la cannella non è adatta all'uso come rimedio naturale.

La cannella cinese contiene anche grandi quantità di cumarina, che in dosi elevate può influire negativamente sulla funzionalità epatica. Il governo danese ha persino iniziato a regolamentare l'uso della cannella nei prodotti da forno per assicurarsi che le persone non consumino quantità inutilmente elevate (e potenzialmente pericolose) di questa sostanza. Nella cannella di Ceylon, a differenza di quella cinese, si trovano quantità minime di cumarina.

Overdose di cannella

È così per tutto, anche per la cannella: tutto con moderazione. Gli esperti sono concordi nell'affermare che l'uso della cannella in cucina è perfettamente sicuro e salutare (a patto che non si gettino insieme due bustine di cannella a colazione). Ma se volete combattere le malattie con essa, tenete presente questo:

Le donne in gravidanza devono fare attenzione alle dosi elevate di cannella e all'uso eccessivo di olio essenziale di cannella (può provocare contrazioni).

A causa del contenuto di cumarina, si consiglia di sostituire la cannella cinese con quella di Ceylon, soprattutto in caso di allattamento o di cucina per bambini.

Molti esperti raccomandano l'uso della cannella di Ceylon, proprio perché contiene quantità molto minori di cumarina e cinnamaldeide.

E come sempre, se decidete di sbarazzarvi delle malattie con rimedi naturali e di mangiare più del solito, consultate il vostro medico, soprattutto se state già assumendo altri farmaci che potrebbero interferire con i rimedi naturali.

Utilizzate regolarmente la cannella? Nel cibo? Per la salute? O per entrambe le cose?

Articoli
Ci teniamo alla tua privacy

A Ekokoza piacciono i cookie! I cookie ci aiutano a offrire i prodotti giusti, sconti piacevoli e altri ottimi servizi. Basta che ci diate il vostro consenso per utilizzarli!

Modifica le mie scelteConsenti tutto