Flower Power - produzione di sapone ai fiori primaverili con processo a freddo

60 min
Avanzato
Flower Power - produzione di sapone ai fiori primaverili con processo a freddo
Invitate la primavera a casa vostra preparando saponi colorati in fiore con il procedimento a freddo insieme alla meravigliosa Vierka di PURR IS ON. La ricetta è accompagnata da un video e da un ottimo procedimento: dateci un'occhiata! Ulteriori informazioni
Ingredienti per questa ricettaOlio di coccoOlio di olivaOlio di palmaOlio di mandorleBurro di bambùOlio di ricinoLatte di cocco SeccoSetaSeta d'avenaLattato di sodioVitamina EOlio essenzialePolvere di mica
Puoi acquistare i singoli ingredienti proprio sotto la procedura
Descrizione

Se siete alle prime armi, prima di iniziare a fare questo sapone, vi consiglio di provare prima qualche ricetta più semplice per fare esperienza. È un viaggio emozionante e gioioso, in cui potrete godere dei progressivi miglioramenti e avere sempre una saponetta con cui rendere felice qualcuno. Sarebbe un peccato saltare questa fase, procurarsi un dispiacere fallendo e rovinare ingredienti preziosi.

Una bella ricetta per il primo sapone si trova qui - Fare il primo sapone con Zdenicka.

Garantire sempre la sicurezza e l'igiene nella produzione. L'idrossido di sodio, se maneggiato in modo non corretto, può essere molto pericoloso.

Questo sapone è stato ispirato dai bellissimi bouquet della mia amica fiorista.

Facciamolo!

Poiché i fiori dovevano essere preparati in anticipo, l'intero progetto ha richiesto tre giorni

Primo giorno

Realizzazione di fiori e creazione di "Sapone astratto". Mi servivano solo 100 g per i fiori e un lotto così piccolo è difficile da fare per me personalmente, inoltre volevo avere più colori... Così ho detto che ne avrei fatti di più (circa 900 g / da 600 g di oli) e avrei fatto un sapone astratto colorato con i diversi colori preparati per i fiori. 

Secondo giorno

Fare il sapone ai fiori (verde).

Terzo giorno

Taglio e finitura dei saponi.

La ricetta (ingredienti) era la stessa per i fiori e per entrambi i saponi. L'unica deviazione è stata che non ho aggiunto la miscela di oli essenziali ai fiori. Ho cercato di far solidificare la miscela il più lentamente possibile; quindi, ho aggiunto gli oli essenziali all'ultimo minuto prima di fare il sapone "astratto".

La ricetta (oli, acqua, idrossido di sodio) non è volutamente indicata in grammi, ma a titolo indicativo, in modo da poterla regolare in base alle dimensioni dello stampo. Tuttavia, è sempre consigliabile utilizzare uno dei calcolatori di sapone. Io uso http://soapcalc.net.

Consiglio di dosare gli additivi secondo le raccomandazioni del produttore. Il mio dosaggio è indicato nella parentesi accanto al prodotto.

Utilizzate i colori come volete, ma vi consiglio di "premiscelare" i vostri colori per evitare di doverli mescolare con un mixer, il che accelera inutilmente il percorso e vi dà meno tempo per produrre. Personalmente premiscelo ossidi, ulramarini, miceti e carbone attivo in un olio che ricavo dalla pesatura degli oli (soprattutto di oliva). Li mescolo bene in modo che non ci siano grumi.

Quando si tratta di oli essenziali (nel caso di fragranze), è necessario rispettare attentamente le dosi massime consentite. Se avete intenzione di combinare gli oli essenziali, vi consiglio di utilizzare uno dei calcolatori disponibili in rete. Ho utilizzato una miscela di oli essenziali che ho trovato su https://www.eocalc.com.

Flower Power - produzione di sapone fiorito con processo a freddo

Clicca sull'immagine per guardare il video

Che cosa ci serve?

Oli

- Extravergine di oliva 25

- Cocco 22

- Palma 25

- Mandorla 12

- Burro di karité 10

- Ricino 6

Super grasso 7

Acqua in del peso dell'olio 32

Rapporto acqua: soda 2,34:1

Per il calcolo, utilizzare sempre la "calcolatrice del sapone". Io uso http://soapcalc.net

Additivi

- Latte di cocco (secco 8 g per litro di olio, liquido circa il 40% dell'acqua calcolata nella ricetta)

- Seta grezza (2-3 pizzichi per litro di olio)

- Farina d"avena colloidale/seta (6 g per litro di oli)

- Lattato di sodio (6-7 g per litro di olio)

- Vitamin E (3-5 g per litro di olio)

- Oli essenziali: Lavanda, Arancio, Geranio, Litsea Cubeba, Patchouli, Resina di Benzoino

Uso https://www.eocalc.com per calcolare l'EO

- Colori: ossidi, mica, blu oltremare, biossido di titanio e carbone attivo.

Metodo: CPOP

Alcune note sulla produzione stessa

I fiori (e le altre decorazioni) possono essere realizzati anche con un giorno di anticipo. In alternativa, come parte di un altro progetto, lasciare maturare e utilizzare in un altro momento. Tuttavia, cerco di lasciare che gli ornamenti invecchino con il sapone, quindi li faccio sempre "freschi".

Ho realizzato i fiori in stampi. Se sapete usare gli attrezzi da pasticceria, potete realizzare fiori molto più belli. Non ho ancora questa abilità, ma ho intenzione di impararla.

Dopo aver versato gli stampi per fiori, il mio impasto era già molto più denso di quanto avessi previsto. Succede spesso, non c'è bisogno di farsi prendere dal panico, né di cambiare il piano. Per assicurarmi che i colori intrecciati si adattassero al meglio e che le bolle d'aria fossero ridotte al minimo, ho sbattuto lo stampo sul tavolo molto più forte di quanto faccio di solito. Non ho resistito alla tentazione di usare il "frullino" (che è fantastico per gli impasti più sottili) e per tutta la sera ho temuto di aver fatto un pasticcio, che invece avrei dovuto lasciare "a strati". Tuttavia, il risultato mi ha sorpreso. Non è certo il tipico effetto "frullato", ma i colori si distribuiscono molto bene.

Per estrarre i fiori (o altre forme) dai piccoli stampi è necessario prendersi il tempo necessario e non farlo quando l'impasto nello stampo si sta addensando. Perché a volte capita di doverli regolare un po'.

Per la parte verde sotto i fiori ho usato un "hanger swirl". Nel video potete vedere come ho steso i colori e il breve swirl. È una tecnica molto semplice ed efficace. Se non si dispone di uno strumento, è molto facile da realizzare. Attenzione però al materiale, l'alluminio reagisce molto male con il sapone grezzo. Personalmente ho realizzato il mio con il bunting (filo metallico rivestito). Se avete esperienza con questa tecnica, sapete che è facile. Tuttavia, se volete provare per la prima volta, vi consiglio di provare un movimento che fate prima in uno stampo vuoto. In questo modo, quando il sapone è lì, potete fare ciò che avete pianificato con fiducia e discrezione.

Processo CPOP / Cold Process Oven Process - Riscaldare il forno a una temperatura minima (io ho messo 50 gradi C). Si spegne il fuoco, si mette il sapone finito e lo si lascia nel forno con la luce accesa per qualche ora (io lascio il mio per tutta la notte). Questo metodo consente di avviare la fase gel in modo uniforme.

Questo metodo mi piace molto e lo uso spesso, ma attenzione, non è sempre adatto.

Se avete domande, saremo lieti di rispondervi. E non vediamo l'ora di vedere i tuoi saponi floreali!

Rallegratevi per la realizzazione!

Noi a Vierka ringraziamo molto per il tutorial molto utile e bella e non vediamo l'ora per la prossima saponificazione!

Materie prime
Olio di cocco
Olio di oliva
Latte di cocco Secco
Polvere di mica
Articoli
Ci teniamo alla tua privacy

A Ekokoza piacciono i cookie! I cookie ci aiutano a offrire i prodotti giusti, sconti piacevoli e altri ottimi servizi. Basta che ci diate il vostro consenso per utilizzarli!

Modifica le mie scelteConsenti tutto