Colori naturali per le uova di Pasqua - con gli ingredienti che avete in dispensa

45 min
Facile
Colori naturali per le uova di Pasqua - con gli ingredienti che avete in dispensa
Probabilmente non sorprenderemo più nessuno con le cipolle, ma sapevate che potete colorare le vostre uova di Pasqua anche con barbabietole, spinaci, mirtilli, cavolo rosso o persino curcuma? Ulteriori informazioni
Ingredienti per questa ricetta1 cucchiaio di barbabietola essiccata1 cuillère à soupe de curcuma1 cucchiaio di spinaci secchi
Acquista gli ingredienti per l'intera ricettaNel cestinoO
Puoi acquistare i singoli ingredienti proprio sotto la procedura
Descrizione

Pasqua!

La Pasqua è quasi arrivata! Questo significa preparare il ripieno, rafforzare i muscoli glutei per gestire il peso degli spietati pom pom, ma soprattutto tingere le uova di Pasqua.

Che ne dite di una Pasqua più sensata e naturale quest'anno? Per la maggior parte dei bambini, questa festa è solo un mucchio di caramelle che possono mangiare per qualche giorno all'anno con il permesso di mamma e papà, perché è Pasqua. :) Ma non deve essere così! Che ne dite di enfatizzare il significato della Pasqua, invece di una storia, raccontate al vostro bambino la sera che cos'è la Pasqua e perché si festeggia, ma magari invogliatelo anche a preparare qualche merenda sana (come barrette di muesli fatte in casa con noci e frutta secca) e a creare... Magari con la tintura delle uova di Pasqua, che è una splendida occasione per passare del tempo insieme!

Basta con le borse piene di colori vivaci

Non dovrete più acquistare ogni anno sacchetti colorati di coloranti artificiali che, sebbene diano all'uovo un colore incredibilmente brillante, presentano altri svantaggi oltre al loro contenuto non proprio naturale. Sono sicuro che ogni anno, dopo aver usato questi coloranti, avete dovuto dare una bella strizzata alle uova con una spugna per togliere il colorante accidentalmente gocciolato dal bancone della cucina bianco come la neve...

Ebbene, queste preoccupazioni possono essere abbandonate con la tintura naturale delle uova all'acqua. Inoltre, la tintura naturale delle uova è molto più fantasiosa del semplice gettare il contenuto di un sacchetto in acqua acetosa. Bisogna giocare un po' con questo, ed è per questo che sicuramente invoglierete il vostro piccolo a partecipare a un'attività così divertente e creativa!

Ma fate in modo che si lascia prendere!

È chiaro che tutti noi vogliamo che la tintura dell'uovo faccia presa nel miglior modo possibile. Abbiamo due consigli da darvi.

In primo luogo - e questo probabilmente non vi sorprenderà - cercate di spaventare le uova bianche. Non sempre abbiamo la fortuna di ottenerle, ma le uova bianche ci danno molto di più. Non siamo riusciti a farlo durante le riprese, quindi le uova sono state catturate nei toni della terra piuttosto che in quelli più morbidi, pastello e primaverili. Ma a noi non dispiace affatto!

In secondo luogo, sgrassate ogni uovo prima della tintura: è sufficiente immergere un piccolo panno nell'aceto e pulire l'intero uovo con esso. Il colore farà più presa su un uovo correttamente sgrassato e si eviteranno le inutili macchie chiare e irregolari che di solito compaiono sulle uova tinte. Probabilmente non è possibile individuarle tutte, ma alcune di queste macchie sono causate dal grasso, che può essere ridotto bene con un panno all'aceto.

E prima di entrare nel merito, non possiamo perdonarci una piccola nota: se i colori molto audaci o sgargianti sono per voi una necessità pasquale, allora la tintura naturale delle uova probabilmente non soddisferà le vostre aspettative. Con le tinture naturali non è possibile ottenere i colori ricchi che si ottengono con le tinture artificiali. I colori risultanti sono più morbidi, più luminosi... insomma, più naturali!

Come farlo?

Questa volta, in via eccezionale, vi diremo prima il procedimento di lavorazione e poi gli ingredienti, perché il procedimento sarà sempre quasi lo stesso, ma gli ingredienti cambieranno a seconda dei colori. In ogni caso, avremo sempre bisogno di uova sode, aceto e vasetti di vetro.

Per prima cosa, far bollire in acqua la materia prima scelta per la colorazione delle uova. Quando il composto inizia a bollire, toglietelo dal fuoco e lasciate bollire il tutto per almeno 15 minuti, ma anche per un'ora o due. Dipende dalla ricchezza del colore che si desidera. Alcuni preferiscono colori pastello tenui: per questi è sufficiente far bollire la miscela per un quarto d'ora o venti minuti. E logicamente, più a lungo si cuoce il composto, più scuro è il colore che si ottiene. E, secondo noi, l'opzione migliore: lasciare gli ingredienti nella pentola il tempo necessario per utilizzarli una volta cotti, cioè mangiarli, senza sprechi! :)

Dopo il tempo di cottura desiderato, lasciare raffreddare il composto a temperatura ambiente, quindi versarlo attraverso un setaccio o un colino nei vasetti di vetro preparati per la tintura delle uova. Aggiungete sempre almeno 1 cucchiaio di aceto in ogni barattolo e mescolate bene.

Mettere le uova sode nelle soluzioni colorate, riporle in frigorifero e lasciarle lì per almeno qualche ora. Per ottenere il colore più intenso, si possono lasciare nelle soluzioni per tutta la notte (ma questo non è consigliato per la barbabietola, ad esempio, dove le uova tendono a diventare grigio-marrone dopo un tempo più lungo).

E ora la domanda più importante: quali colori possiamo ottenere e con quali materie prime?

Grigio ROSA con barbabietola

Se volete avere dei pezzetti rosati tra le uova, provate sicuramente la barbabietola!

Che cosa ci serve?

- 2 tazze di barbabietola sbucciata e grattugiata (o un cucchiaio di barbabietola essiccata)

- 2 tazze di acqua

- Da 1 a 2 cucchiai di aceto

BLU o VERDE con cavolo viola

Il verde-blu catturerà le uova marroni, le uova bianche cattureranno il bel blu.

Che cosa ci serve?

- 2 tazze di cavolo viola tritato finemente

- Una quantità d'acqua sufficiente a far sì che l'acqua nella pentola sovrasti il cavolo di circa 1 cm 

- Da 1- 2 cucchiai di aceto

GIALLO con curcuma

Il nostro preferito! Il colore solare della curcuma può essere utilizzato anche per tingere le uova! Sulle uova bianche la curcuma farà assolutamente presa e saranno di un giallo brillante, mentre le uova marroni saranno più ocra o dorate.

Che cosa ci serve?

- 1 cucchiaio di curcuma

- 2 tazze di acqua

- 2 cucchiai di aceto

ARANCIA o VINO con cipolla

Tingere le uova di Pasqua con le cipolle non è una novità, sono sicuro che le vostre madri o nonne vi hanno insegnato a farlo. Ma il classico non smette mai di essere moderno! Il colore può andare dall'arancione al marrone, le uova marroni hanno più probabilità di catturare il marrone scuro, le uova bianche saranno più arancioni.

Che cosa ci serve?

- 2 tazze di bucce di cipolla

- Una quantità d'acqua sufficiente a far sì che l'acqua nella pentola sovrasti la buccia di circa 1 cm

- Da 1 a 2 cucchiai di aceto

BLU con mirtilli

È probabile che nessuno resista a raccogliere un mirtillo succoso quando si prepara questa tintura. Tuttavia, è meglio tingere le uova bianche, poiché il colore non è così evidente su quelle marroni. Quest'anno abbiamo saltato il colore dei mirtilli a causa della troppa consumazione e delle poche uova bianche, quindi non cercatelo nelle foto.

Che cosa ci serve?

- 2 tazze di mirtilli freschi

- 2 tazze di acqua

- Da 1 a 2 cucchiai di aceto

VERDURA con spinaci

Con gli spinaci si ottiene una sorta di colore verdastro. Non si distingue molto, quindi - ancora una volta - la scelta numero uno è sicuramente quella delle uova bianche, sulle quali il colore risalta meglio.

Che cosa ci serve?

- 1 cucchiaio di spinaci secchi/ 2 tazze di foglie di spinaci freschi

- 2 tazze di acqua

- Da 1 a 2 cucchiai di aceto

Brillare come un fulmine!

Le uova tinte con questi coloranti naturali tendono ad avere un aspetto opaco. Tuttavia, un uovo bello lucido, simile a una mela, è molto più bello. Basta prendere un po' di grasso di cocco tra le dita, con l'aiuto di un piccolo panno se necessario, e lucidare bene l'uovo.

E quali sono i vostri metodi naturali preferiti per tingere o decorare le uova?

Non dimenticare di seguirci sui nostri social network, Facebook e Instagram, per non perdere le nostre altre istruzioni e suggerimenti. Ed esplora il nostro nuovo ricettario ecologico.

Materie prime
1 cuillère à soupe de curcuma
1 cucchiaio di spinaci secchi
Articoli
Ci teniamo alla tua privacy

A Ekokoza piacciono i cookie! I cookie ci aiutano a offrire i prodotti giusti, sconti piacevoli e altri ottimi servizi. Basta che ci diate il vostro consenso per utilizzarli!

Modifica le mie scelteConsenti tutto